» Chi siamo

LABORATORIO DELLE PERCEZIONI

lo staff

Per concretizzare e formalizzare questa capacità di osservazione ed elaborazione, il Laboratorio delle percezioni si avvale di uno staff dinamico, formato sia da persone interne, sia da collaboratori e amici, disposti a investire il loro tempo nel confronto e nella riflessione, e per provare a dare forma "scientifica" alle percezioni.

In una parola: delineare gli scenari e le mutazioni della realtà contemporanea che trovano in Aquafan un luogo privilegiato di osservazione e di espressione.

Il coordinatore dell'attività è Pier Pierucci, responsabile comunicazione e creatività del parco: pier@aquafan.it

Torna su

il laboratorio

Nato con l'obiettivo di accrescere l'appeal del prodotto Aquafan, esaltando le tecniche di creatività e di verifica ideate per un miglioramento della propria offerta, il Laboratorio delle percezioni si pone oggi come soggetto creativo in grado di cogliere ed elaborare i segnali deboli che dai comportamenti di consumo, non solo di beni ma anche di esperienze, si spingono verso i vissuti, i desideri, i modi di essere delle persone.

In sintesi il Laboratorio delle percezioni si attiva in Aquafan per raggiungere alcuni importanti obiettivi:

- cogliere gli scenari attuali e in continua trasformazione, a dispetto dell'idea che le tendenze di consumo abbiano una durata annuale
- mettere a fuoco percezioni e atteggiamenti
- fare emergere le visioni del mondo di chi - giovani e meno giovani - si ritrova nei luoghi dello stare insieme
- valorizzare non solo la partecipazione attiva, ma anche la capacità riflessiva di chi sa guardarsi attraverso gli altri

Torna su

spazio 'loisir'

Aquafan è un luogo di osservazione del sociale contemporaneo - della sua complessità e creatività - ma anche un contesto di sperimentazione delle mutazioni che riguardano l'identità, i consumi, gli stili di vita.

Uno spazio dunque che grazie ai suoi confini spaziali e simbolici si costituisce come ambiente adeguato alle nuove concezioni del divertimento e del loisir.

Qui opera il Laboratorio delle percezioni.

Torna su